Paolo Fornasiero

docente di Chimica inorganica Università di Trieste / professor of Inorganic chemistry University of Trieste

Paolo Fornasiero è docente di Chimica inorganica presso l’Università degli Studi di Trieste. I suoi interessi scientifici riguardano la chimica inorganica, con attenzione alla progettazione e allo sviluppo di nanosistemi multifunzionali e le loro applicazioni avanzate in processi di conversione energetica e nella catalisi ambientale eterogenea. Paolo Fornasiero ha pubblicato più di 300 articoli scientifici, 19 capitoli di libri e detiene 4 brevetti. Dal 2022 è membro dell’Academia Europaea e dal 2021 è membro dell’Accademia Europea delle Scienze. Ha ricevuto vari riconoscimenti tra cui la Medaglia Nasini (2005), la Medaglia Chiusoli (2013) e il Premio Malatesta (2022) dalla Società Chimica Italiana, il Premio Heinz Heinemann (2016) dalla International Association of Catalysis Societies.

Paolo Fornasiero is professor of Inorganic chemistry at the University of Trieste. His scientific interests are in the field of inorganic chemistry, with attention to the design and development of multi-functional nano-systems and their advanced applications in energy related processes and environmental heterogeneous catalysis. Paolo Fornasiero has published more than 300 research articles, 19 book chapters, and holds 4 patents. Since 2022 he is member of the Academia Europaea and from 2021 he is member of the European Academy of Sciences. He received various awards including the 2005 Nasini Medal, the 2013 Chiusoli Medal and the Malatesta award from the Italian Chemical Society, the 2016 Heinz Heinemann Award from the International Association of Catalysis Societies.

Paolo Fornasiero è docente di Chimica inorganica presso l'Università degli Studi di Trieste. I suoi interessi scientifici riguardano la chimica inorganica, con attenzione alla progettazione e allo sviluppo di nanosistemi multifunzionali e le loro applicazioni avanzate in processi di conversione energetica e nella catalisi ambientale eterogenea. Paolo Fornasiero ha pubblicato più di 300 articoli scientifici, 19 capitoli di libri e detiene 4 brevetti. Dal 2022 è membro dell'Academia Europaea e dal 2021 è membro dell'Accademia Europea delle Scienze. Ha ricevuto vari riconoscimenti tra cui la Medaglia Nasini (2005), la Medaglia Chiusoli (2013) e il Premio Malatesta (2022) dalla Società Chimica Italiana, il Premio Heinz Heinemann (2016) dalla International Association of Catalysis Societies.

-

Paolo Fornasiero is professor of Inorganic chemistry at the University of Trieste. His scientific interests are in the field of inorganic chemistry, with attention to the design and development of multi-functional nano-systems and their advanced applications in energy related processes and environmental heterogeneous catalysis. Paolo Fornasiero has published more than 300 research articles, 19 book chapters, and holds 4 patents. Since 2022 he is member of the Academia Europaea and from 2021 he is member of the European Academy of Sciences. He received various awards including the 2005 Nasini Medal, the 2013 Chiusoli Medal and the Malatesta award from the Italian Chemical Society, the 2016 Heinz Heinemann Award from the International Association of Catalysis Societies.

Domenica 24 settembre / ore 16.30-17.45
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Sala Predonzani
Via dell'Orologio, 1, Trieste, TS, Italia
Intervengono
Antonino Cattaneo, docente di Fisiologia Scuola Normale Superiore di Pisa / professor of Physiology Scuola Normale Superiore of Pisa
Paolo Fornasiero, docente di Chimica inorganica Università di Trieste / professor of Inorganic chemistry University of Trieste
Fiorella Kostoris Padoa Schioppa, docente di Finanza pubblica LUISS-Libera Università Internazionale degli Studi Sociali / professor of Public finance LUISS-Libera Università Internazionale degli Studi Sociali
Modera
Stefano Fantoni, presidente FIT-Fondazione Internazionale Trieste per il progresso e la libertà delle scienze / president International Trieste Foundation for the Advancement and Freedom of Science
Registrati all'evento