SIAMO MAGGIORMENTE ESPOSTI A NUOVE EPIDEMIE VIRALI? AFFRONTARE IL RISCHIO CON UN APPROCCIO ONEHEALTH

Domenica 24 settembre / ore 15-16.15
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Sala Predonzani
Via dell'Orologio, 1, Trieste, TS, Italia
Lingua
1
1
Intervengono
Marta Giovanetti, ricercatrice Università Campus Biomedico Roma, visiting researcher Fondazione Oswaldo Cruz Rio de Janeiro / researcher Università Campus Biomedico Roma, visiting researcher Fondazione Oswaldo Cruz Rio de Janeiro
Alessandro Marcello, direttore Laboratorio di Virologia Molecolare ICGEB-Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie / head Molecular Virology Laboratory ICGEB-International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology
Modera
Fabio De Pascale, ricercatore in Comunicazione della scienza Università di Padova / researcher in Science communication University of Padua
Abstract

Le recenti epidemie di virus come Chikungunya, Zika, Febbre gialla, Febbre del Nilo o Dengue, così come la pandemia del SARS-CoV-2, ci hanno trovato impreparati e vulnerabili. La distribuzione di questi patogeni virali è determinata da complessi fattori demografici, ambientali e sociali, che fanno emergere le malattie in Paesi dove prima erano sconosciute. Accoppiando la diagnostica e l'epidemiologia a piattaforme digitali per l'elaborazione di dati da varie fonti, si apre la possibilità di un sistema di sorveglianza digitale dei patogeni aperto e globale con capacità predittiva.

A cura di ICGEB

Eventi correlati