MOBILITÀ SOSTENIBILE: IN CAMMINO VERSO LA SALUTE. I GRUPPI DI CAMMINO E IL WALKING LEADER

L'evento si svolgerà in italiano (senza traduzione)
Intervengono
Donatella Radini, responsabile Infermieristica SC Patologie Cardiovascolari - Dipartimento Specialistico Territoriale di ASUGI
Andrea Di Lenarda, direttore SC Patologie Cardiovascolari e Dipartimento Specialistico Territoriale di ASUGI
Consuelo Pasutto, fisioterapista SSD Riabilitazione Territoriale Disabilità motorie e neurosensoriali Area Giuliana ASUGI, Massimo Colucci, Fisioterapista SSD Riabilitazione Territoriale Disabilità motorie e neurosensoriali Area Isontina di ASUGI
Massimo Colucci, fisioterapista SSD Riabilitazione Territoriale Disabilità motorie e neurosensoriali Area Isontina di ASUGI
Stefano Lazzer, Dipartimento di Scienze Mediche e Biologiche - Corsi di Laurea in Scienze Motorie e Scienza dello Sport
Tiziana Del Fabbro, Federsanità ANCI FVG
Chiara Boscarol, Divulgando S.r.l.
Abstract

La salute e il benessere ricoprono un ruolo chiave per lo sviluppo sociale e civile della comunità. Nella Carta di Ottawa, l’accezione di salute comprende lo stato di completo benessere fisico, mentale e sociale di un individuo o di un gruppo. L’esercizio fisico può essere considerato non solo una efficace pratica per la prevenzione e la promozione della salute individuale ma rappresenta anche parte integrante della terapia delle patologie croniche. Obiettivo delle politiche sanitarie è promuovere la salute attraverso azioni di rinforzo delle risorse individuali (conoscenze, i comportamenti e gli atteggiamenti) e di miglioramento delle condizioni socio-economiche, culturali e ambientali del contesto di vita (la qualità dell’aria, la sicurezza stradale e la disponibilità di servizi sul territorio) che rappresentano i principali determinanti di salute. Le principali aree di intervento nelle strategie di promozione della salute sono rappresentate dagli stili di vita individuali e dalle caratteristiche del contesto di vita. In questa visione, esercitare regolare attività fisica, che sappiamo essere un fattore protettivo nell’insorgenza delle malattie croniche, attraverso il cammino, contribuisce anche al miglioramento del contesto ambientale, in un’ottica di mobilità sostenibile.

Al termine dell'intervento seguirà una prova pratica sulle fasi del cammino (riscaldamento e stretching) e una passeggiata insieme ai relatori, lungo un itinerario della durata di circa un'ora. Il percorso proposto sarà uno degli itinerari di TriesteMetroTrieste in un giorno, un percorso per chi ha poco tempo e tante curiosità: una sintesi di luoghi, architetture e paesaggi che parlano di avvenimenti storici che vi si sono svolti, di comunità che ci hanno vissuto, di artisti, scienziati, commercianti che vi hanno prestato la loro opera e di scrittori che l'hanno raccontata.

A cura di: Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina - ASUGI in collaborazione con Comune di Trieste (Servizio Promozione Turistica e Servizio Mobilità e Traffico), Federsanità ANCI FVG, con il supporto della Direzione Centrale Salute, politiche sociali e disabilità della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il corso di laurea in Scienze Motorie dell’Università di Udine, nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità (https://mobilityweek.eu/home/)

Eventi correlati

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.