Main Partners

27-29 settembre, Trieste

TRIESTE NEXT
Tredicesima Edizione

Sin dalla prima edizione, Trieste Next affronta i temi chiave del dibattito scientifico e culturale: dall’alimentazione all’acqua, dall’energia al rapporto tra uomo e tecnologia. L’edizione 2024 sarà un momento per tracciare l’agenda scientifica dei prossimi anni, proponendo nuove riflessioni che guardano ai cambiamenti necessari per un mondo più sostenibile e rafforzando le sinergie tra le discipline STEM e le scienze umane e sociali.

RELATORI

Trieste Next
Festival della
Ricerca Scientifica

Il programma dell’edizione 2023 ha visto protagonisti i più importanti esponenti della ricerca scientifica, dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. Clicca qui per scoprire l’elenco dei relatori che hanno partecipato al Festival

Andrea Rinaldo
docente di Costruzioni idrauliche Università di Padova, direttore Laboratorio di Ecoidrologia EPFL-Ecole Polytechnique Federale di Losanna, vincitore International Stockholm Water Prize / professor of Hydraulic constructions University of Padua, director Ecohydrology Laboratory EPFL-Ecole Polytechnique Federale of Lausanne, winner of the International Stockholm Water Prize
Chiara Valerio
editorialista e autrice de "La tecnologia è religione" (Einaudi) / essayist and author of "La tecnologia è religione" (Einaudi)
John McFall
astronauta ESA-Agenzia Spaziale Europea / ESA astronaut
Henry Sanderson
già giornalista Financial Times, autore de "Il prezzo della sostenibilità" (Post Editori) / former Financial Times journalist, author of "Volt Rush. The winners and losers in the race to go green"
Pier Paolo Di Fiore
docente di Patologia generale Università di Milano, direttore programma Novel Diagnostics IEO-Istituto Europeo di Oncologia, autore de "La vita inevitabile" (Codice Edizioni) / professor of General pathology University of Milan, director Novel Diagnostics Program IEO-European Institute of Oncology, author of "La vita inevitabile" (Codice Edizioni)
Maurizio Ferraris
docente di Filosofia teoretica Università di Torino, direttore di Scienza Nuova / professor in Theoretical philosophy University of Turin, director of Scienza Nuova
Sandra Savaglio
docente di Astrofisica Università della Calabria / professor of Astrophysics Università della Calabria
Giulio Boccaletti
chief strategy officer TNC-The Nature Conservancy, autore di "Siccità. Un paese alla frontiera del clima" (Mondadori) / chief strategy officer TNC-The Nature Conservancy, author of "Siccità. Un paese alla frontiera del clima" (Mondadori)
Ersilia Vaudo
astrofisica, chief diversity officer ESA-Agenzia Spaziale Europea, autrice di "Mirabilis. Cinque intuizioni che hanno rivoluzionato la nostra idea di universo" (Einaudi) / astrophysicist, chief diversity officere ESA-European Space Agency, author of "Mirabilis. Cinque intuizioni che hanno rivoluzionato la nostra idea di universo" (Einaudi)
Peter Wadhams
professore emerito di Fisica oceanica e capo Polar Ocean Physics Group Università di Cambridge / professor emeritus of Ocean Physics and head Polar Ocean Physics Group University of Cambridge
Slavik Tabakov
presidente emerito IUPESM-International Union for Physical and Engineering Sciences in Medicine / president emeritus IUPESM-International Union for Physical and Engineering Sciences in Medicine
Paul Ekins
docente di Politica delle risorse e dell'ambiente University College of London Institute for Sustainable Resources / professor of Resources and Environmental Policy University College of London Institute for Sustainable Resources

I^ EDIZIONE

Premio letterario
Science Book
of the Year

Tra le novità dell’edizione 2023 di Trieste Next, il Premio Science Book of the Year premia la miglior opera letteraria di divulgazione scientifica. Capitalismo carnivoro (Il Saggiatore) di Francesca Grazioli è il libro vincitore della prima edizione

Trieste Next

Trieste è la Città della Scienza: 2 università, 1 parco scientifico e tecnologico, più di 30 istituti di ricerca, un’altissima percentuale di ricercatori (oltre 35 ogni 1.000 occupati contro una media europea di poco meno di 6).

Trieste Next è unosservatorio dove trovano visibilità ricerca applicata e nuove tecnologie, un laboratorio di idee concrete e soluzioni pratiche per accrescere il benessere delle comunità e la competitività delle aziende.

Trieste Next è unavetrina dell’innovazione e della ricerca applicata dove i ricercatori e gli imprenditori presentano le proprie esperienze e raccontano come, grazie al trasferimento tecnologico della ricerca più avanzata, possano nascere nuove soluzioni.

Academy

Un programma speciale di ospitalità e partecipazione a visite aziendali e agli eventi del Festival rivolto a studenti universitari di laurea triennale, specialistica e dottorato.

Volontari

Vivi da protagonista il Festival della Ricerca Scientifica! Se studi all’Università di Trieste e vuoi contribuire attivamente alla realizzazione del Festival, clicca qui sotto e invia la tua candidatura per partecipare al programma “Volontari”

Trieste Next

Streaming

Trieste Next

News

Trieste Next

Rassegna

La Repubblica Salute
Uccidono 11 mila italiano l’anno: i supergermi resistenti agli antibiotici colpiscono l’apparato respiratorio e urinario, gli occhi e la pelle. Eppure, si possono fermare. Ecco come: tra stili di vita e nuovi farmaci.
Tuttoscienze de La Stampa
“Non me l’aspettavo, ma mi auguro che questo significhi una sempre maggior attenzione alle implicazioni globali di quello che mangiamo”. Sono le parole di Francesca Grazioli, ricercatrice e autrice di Capitalismo carnivoro. Allevamenti intensivi, carni sintetiche e il futuro del mondo, il saggio pubblicato da…
Il Piccolo
Le alluvioni dell’estate 2023 che dopo mesi di siccità hanno colpito – anche – il Friuli Venezia Giulia, hanno mostrato con chiarezza le criticità delle attuali infrastrutture per la gestione dell’acqua. Giulio Boccaletti, direttore scientifico del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti climatici e tra i massimi…
Il Piccolo
Dentro il nostro telefonino ci sono almeno trenta elementi diversi, che lo rendono un «piccolo tesoro»: oro, rame, terre rare. Litio, cobalto e nichel sono infatti impiegati in molte tecnologie, dai tablet fino all’intelligenza artificiale. Ma servono anche a realizzare turbine eoliche o pannelli fotovoltaici:…