sabato 24 Settembre 2022 / ore 15:00 - 16:15
— Area Talk
Piazza Unità d'Italia, Piazza Unità d'Italia, Trieste, TS, Italia
SPACE ECONOMY: LA NUOVA FRONTIERA DELLO SVILUPPO
Lingua: italiano
Relazione introduttiva “Spazio: nuova frontiera per economia e ricerca”
Serena Fumagalli, economista, direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo / economist Intesa San Paolo Research Department
Confronto tra
Simonetta Di Pippo, già direttore Ufficio per gli affari dello spazio extra-atmosferico Nazioni Unite, direttore Space Economy Evolution Lab SDA Bocconi, autrice di Space Economy (Bocconi University Press) / former director of the United Nations Outer Space Affairs Office, director of the Space Economy Evolution Lab SDA Bocconi, author of di Space Economy (Bocconi University Press)
Anna Gregorio, docente di Fisica Università di Trieste, amministratore delegato PicoSaTs / professor of Physics University of Trieste, CEO PicoSaTs
Conduce
Fabio Sottocornola, giornalista Corriere delle Sera / journalist Corriere della Sera
Il settore spaziale è in fermento. Quanto più avanza lo sviluppo tecnologico, tanto più diviene evidente che lo spazio è un driver per lo sviluppo economico sostenibile. Le grandi sfide dell'umanità - dal cambiamento climatico ai disastri naturali, dall'insufficienza di acqua e cibo all'esplosione delle mega-città, dal diffondersi di epidemie e pandemie alle migrazioni - vanno affrontate su scala globale e non solo, con tutti i mezzi a disposizione. In tale direzione lo spazio è determinante: ricerca e tecnologia spaziale contribuiscono infatti al raggiungimento di circa il 50% degli obiettivi indicati dall'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile. Un incontro per affrontare alcune questioni cruciali: la democratizzazione dell'accesso allo spazio, la necessità di una governance globale, l'innovazione tecnologica e di processo, lo sviluppo di nuovi prodotti e l'apertura di nuovi mercati, l'analisi dell'evoluzione del settore a 20/30 anni. Ma anche l'esplorazione umana del sistema solare, le tecnologie di frontiera destinate a essere utilizzate per preservare la Terra, l'utilizzo di risorse minerarie presenti nello spazio, il ruolo dei privati nell'esplorazione (e «nell'uso») dell'universo.
In collaborazione con Egea
L'evento si svolgerà in italiano senza traduzione