sabato 29 settembre 2018 / ore 16:30 - 17:45
— Museo Revoltella
Via Armando Diaz, 27, Trieste, TS, Italia
LA TECNICA E LA NATURA / LA TECNICA NELLA NATURA
Introduce e modera
Maria Cristina Benussi, docente di Letteratura italiana contemporanea, Università di Trieste
Intervengono
Fulvio Longato, docente di Storia della Filosofia e Filosofia dell'etica pubblica, Università di Trieste
Fabio Finotti, docente di Letteratura italiana, Università di Trieste e University of Pennsylvania
Johanna Ekmark, fotografa e fondatrice e direttrice di "Caffè Italia"
Tecnica e natura non sono termini oppositivi. Al contrario per l'uomo moderno la natura non esiste se non è abitata dalla tecnica. Il seminario si propone di affrontare i problemi e le possibilità di questo connubio. Sul piano della persona e del corpo: quali sono le possibilità e i limiti della tecnica in relazione alla vita? Sul piano sociale: quali sono le forme in cui la tecnica opera sulle forme ''naturali'' della convivenza? Sul piano storico-creativo: quali sono i linguaggi nuovi che la trasformazione della tecnica sta producendo nel nostro modo di abitare e preservare la natura? Gli interventi saranno attenti alle nuove possibilità offerte dalla cosiddetta ''età tecnologica'' nella manipolazione della vita in ambito biologico, sociale, culturale.