domenica 26 settembre 2021 / ore 18:00 - 19:15
— Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Salone di Rappresentanza
Piazza Unità d'Italia, 1, Trieste, Italia
LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL BEN-ESSERE
Intervengono
Luigino Bruni, docente di Economia politica Università LUMSA di Roma
Fulvio Longato, docente di Storia della Filosofia Università di Trieste
Anna Loretoni, docente di Filosofia politica Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa
Paolo Santori, docente di Filosofia politica ed etica Università di Tilburg
Modera
Giulia Basso, giornalista, collaboratrice de Il Piccolo, La Stampa e la Repubblica
Il BES dell’ISTAT e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU definiscono il benessere come interdipendenza di beni economici, ambientali, sociali. La sostenibilità ha bisogno di sostenitori singoli e collettivi che assumano la responsabilità condivisa di scelte per riscrivere l’alfabeto delle pratiche nell’ecosistema comune. L’idea di fondo è che lo sviluppo è sostenibile se generato da qualità nelle relazioni. Vulnerabilità, reciprocità, gratuità sono le parole chiave per un ben-essere consapevole della circolarità del prendersi cura di sé, degli altri, delle istituzioni, dell’ambiente.
A cura di Università di Trieste