sabato 26 settembre 2020 / ore 15:00 - 16:15
— Teatro Miela
Piazza Luigi Amodeo Duca degli Abruzzi, 3, Trieste, Italia
I SEMI DEL FUTURO
Dialogo tra
Michele Morgante, docente di Genetica Università di Udine, direttore scientifico Istituto di Genomica Applicata, autore de I semi del futuro (Il Mulino)
Caterina Visco, direttore Senti Chi Parla
OGM e manipolazione genetica dividono l'opinione pubblica, eppure i grandi progressi in agricoltura si devono alla modificazione del patrimonio genetico delle piante. Un processo cominciato molti millenni fa, con la nascita dell'agricoltura stessa e la trasformazione di specie selvatiche in piante addomesticate. Perché allora il progresso tecnologico in questo campo è sotto accusa in nome della tradizione e del passato? A Trieste Next un incontro per spiegare come nuove tecnologie, quali l'editing genetico, possano consentire di produrre piante capaci di utilizzare al meglio i fattori ambientali - in particolare acqua e fertilizzanti - e ottenere un'agricoltura più «biologica». È forse questa la strada per affrontare cambiamenti climatici, sovrappopolazione, sfruttamento del territorio e aumento del fabbisogno alimentare.