venerdì 24 settembre 2021 / ore 16:30 - 17:45
— Molo IV, Agorà
molo IV P Franco Vecchio, Trieste, TS, Italia
BIG DATA TRE VOLTE AL DÌ: LA SCIENZA DEI DATI AL SERVIZIO DELLA CURA E DELLA SALUTE INDIVIDUALI

Aldo Faisal, docente di Intelligenza artificiale e Neuroscienze Imperial College di Londra
Antonio Poggiana, direttore generale ASUGI-Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina
in dialogo con
Giulia Barbati, docente di Statistica medica Università di Trieste
Università di Trieste, SISSA e Rachael propongono una riflessione sulla possibilità di potenziare i servizi di assistenza, prevenzione e cura che istituzioni e aziende offrono ai cittadini tramite l’integrazione di diverse fonti di conoscenza: dati censuari, banche dati pubbliche e private, rilevazioni demoscopiche. L’integrazione resa possibile dagli strumenti della statistica e della data science è oggi in grado di sostenere la filiera della cura nell’individuazione di bisogni specifici, nella predizione di scenari, ma anche nella gestione delle nuove frontiere terapeutiche. Alla rapida penetrazione della salute e dei suoi strumenti nelle case e nella vita quotidiana - telemedicina, prevenzione wearable, sistemi di autodiagnosi, home therapy - si accompagna la necessità di integrare analizzare e interpretare crescenti ed eterogenee masse di dati: parametri fisiologici, dati anagrafici - ma anche stati emotivi, valori, opinioni e propensioni - al fine di generare percorsi di cura sempre più personalizzati ed efficaci, dando al contempo crescente spazio al ruolo del paziente, affinché egli possa agire in maggiore autonomia e assumere una posizione informata e attiva nei propri percorsi di prevenzione e terapia. Approcci come ad esempio la medicina d’iniziativa offrono infatti importanti prospettive in termini di miglioramento dei risultati e ottimizzazione delle risorse partendo da un ascolto integrale della persona. D’altra parte i dati oggi disponibili necessitano non solo di essere valorizzati, ma anche di essere governati in termini di bilanciamento di diritti, interessi e utilità sociale. Insieme con alcuni ospiti provenienti dal mondo scientifico e sanitario, Università di Trieste, SISSA e Rachael (spinoff dei due atenei e di SWG) propongono una riflessione su queste tematiche, per esplorarne i vantaggi, le possibili applicazioni, le implicazioni etiche e le tutele necessarie.
A cura di Università di Trieste, SISSA, Rachael