Home » Incontri con la scienza / Science Talks

Event Category: Incontri con la scienza / Science Talks

PERCHÉ ABBIAMO PAURA DELLA SCIENZA?

22 Settembre 2022 15:00 - 16:15 Area Talk

Perché molte persone nutrono diffidenza o ostilità nei confronti dei vaccini, che pure hanno salvato moltissime vite? Un evento di anteprima per risalire alle origini della sfiducia nella scienza, oggi dilagante: alle ragioni che hanno spinto gli evangelici americani a costruire un’alternativa al darwinismo, l’industria (dal tabacco al petrolio) a fare colossali investimenti per contestare il consenso scientifico, gli ambientalisti a screditare il biotech, il movimento postmoderno ad attaccare le certezze degli esperti. In questo contesto, emerge il ruolo centrale che l’intelligenza artificiale sta assumendo nella rivoluzione tecnologica in corso: destinata a cambiare il mondo con una rapidità mai vista prima, forse a diventare l’unica scienza, l’ia promette di risolvere molti drammatici problemi del pianeta. Il rovescio della medaglia è che dipende da un numero sempre più ristretto di società private. Il controllo pubblico di questo immenso potere diventa allora un obiettivo indispensabile per arginare e sconfiggere lo scetticismo e la rabbia crescenti (anche) nei confronti della scienza.

TALES FROM OPEN ACCESS LABS

22 Settembre 2022 18:00 - 19:30 Museo Revoltella

Research infrastructures (RI) are crucial to allow scientists to access expertise and tools at cutting-edge laboratories, to create collaborations and to open the path to fast innovation. NFFA is a RI, composed of over 20 European institutes, that provides free-of-charge combined access to different methods in the field of nanoscience. Users from many scientific fields can submit multi-technique and multidisciplinary research proposals with various applications. The session presents the opportunities created by NFFA for young researchers, with an eye also to the issue of open science.

LA LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE: UNA PROSPETTIVA ETICA

22 Settembre 2022 18:00 - 19:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

“La violenza contro le donne deriva da una lunga tradizione di rapporti di forza disuguali fra uomini e donne che conduce alla dominazione degli uomini sulle donne e alla discriminazione di queste ultime” (ONU 54/134, 2000). Principi etici quali beneficenza, autonomia e giustizia dovrebbero fondare interventi sociali e giudiziari, ma i diritti delle donne non sono sempre tutelati quando subiscono violenza: stereotipi sessisti e ingiustizia testimoniale sono degli esempi. La ricerca sulla violenza richiede standard elevati, ma bisogna pure considerare le conseguenze etiche e scientifiche del non fare ricerca in merito.

L’EVIDENZA SCIENTIFICA CONVINCE I CITTADINI?

22 Settembre 2022 18:00 - 19:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Come può la scienza spiegare dati e proiezioni in modo chiaro ed efficace, arrivando ai cittadini di diverse età e formazione? Quali sono le nuove frontiere della divulgazione scientifica e quali i suoi limiti? Ne parleremo con Carmen Di Penta e Ferdinando Boero, da molti anni in prima linea per una comunicazione scientifica accessibile e vicina ai cittadini. Infine l’artista friulana Elisabetta Milan illustrerà, partendo dalle sue opere, il rapporto tra arte, scienza e divulgazione.

DECIDERE NELL’INCERTEZZA: IL RUOLO DELLA STATISTICA

23 Settembre 2022 15:00 - 16:15 Area Talk

In un mondo che invecchia e convive con malattie croniche è cruciale quantificare l’aderenza dei pazienti alle terapie e valutare come questa impatti sulla prognosi e la qualità della vita. Per comprendere l’incertezza c’è bisogno di un approccio statistico: in questa tavola rotonda parleremo di Discrete Choice Experiment-Conjoint Analysis, un metodo che stima l’importanza relativa di ciascun attributo del trattamento (ad es. rischi, benefici, dosaggio) e che può essere correlato alle scelte terapeutiche individualizzate.

OLTRE LE FONTI FOSSILI: IL FUTURO DELL’ENERGIA

23 Settembre 2022 15:00 - 16:15 Museo Revoltella

Il cambiamento climatico è ciò che definisce la nostra generazione. Così si è espresso il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, per sottolineare quanto sia importante affrontare tale questione. Per mettere fine al consumo delle fonti fossili abbiamo bisogno dei sistemi più avanzati, come l’idrogeno e le fuel cell. I nostri esperti presenteranno le sfide che la ricerca affronta per portare questa tecnologia nella nostra vita quotidiana. Scopriremo poi quali sono gli strumenti e le tecniche impiegate per studiare materiali innovativi e cosa ci aspetta nel prossimo futuro.

INVECCHIAMENTO E NEURODEGENERAZIONE: LIMITI E PROSPETTIVE

23 Settembre 2022 16:30 - 17:45 Area Talk

Nonostante le recenti sfide portate dalla pandemia, la popolazione media riesce ancora oggi ad avere un’aspettativa di vita molto elevata (>80 anni) con prospettive di salute molto incoraggianti. L’invecchiamento porta con sé molte problematiche quali la gestione di patologie che molto spesso accompagnano questo stadio della vita. In particolare, le malattie neurodegenerative affliggono una fetta sempre crescente della popolazione. Esperti di neurologia e di ricerca di base illustreranno le problematiche e le prospettive che la ricerca medica offre alle persone con età maggiore di 65 anni.

INTERESSE COLLETTIVO E DATI PERSONALI: IL CASO DELLA STATISTICA UFFICIALE

23 Settembre 2022 16:30 - 17:45 Museo Revoltella

Nella vita quotidiana lasciamo, più o meno inconsciamente, tracce digitali della nostra vita, delle nostre abitudini, dei percorsi, dei consumi e così via. Nell’era dei Big Data e degli Open Data, quali sono gli strumenti per tutelare la riservatezza e nel contempo offrire informazioni sempre più precise e dettagliate? Istat mette a confronto chi produce i dati e chi li utilizza nell’ambito della statistica ufficiale per rispondere alle curiosità e alle preoccupazioni dei cittadini.

SPAZIO, APPRENDIMENTO E RELAZIONI: COSTRUIRE UN’ETICA DEL VIVERE INTERGENERAZIONALE

23 Settembre 2022 18:00 - 19:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Per ripensare le città in un’ottica inclusiva e sviluppare nuove forme di cittadinanza occorre un approccio multi – prospettico. La sfida di un nuovo contratto sociale richiede “spazi in cui vivere generosamente insieme come esseri umani che, nonostante l’individualità crescente, desiderano connettersi tra loro” (H. Sarkis, 2021). In questo panel pedagogisti, architetti e urbanisti si interrogano su come ideare spazi urbani (parchi, piazze), attrezzature collettive (per l’educazione, la cultura, la sanità), luoghi dell’abitare (alloggi e spazi comuni) “etici”, capaci di promuovere l’incontro tra le persone e favorire pratiche di apprendimento intergenerazionale.

QUANDO LE MACCHINE PENSANO TROPPO

23 Settembre 2022 18:00 - 19:15 Museo Revoltella

Viviamo circondati da macchine e algoritmi “intelligenti” che raccolgono e processano grandi quantità di dati e sono sempre più abili a predire i nostri comportamenti. Questa tecnologia sta fiorendo per ragioni soprattutto economiche e sta cambiando non solo la distribuzione della ricchezza e le dinamiche economiche, ma anche il lavoro e la struttura stessa dei rapporti sociali. Questo non senza problematiche, dalla poca trasparenza all’accountability, che sollevano sia questioni etiche che di governance. Parleremo di questi aspetti con Luca Bortolussi, che si occupa di intelligenza artificiale, Annalisa Pelizza, sociologa della scienza e della tecnologia, e Teresa Scantamburlo, filosofa dell’etica digitale. Modera Guido Sanguinetti, data scientist.

CRISI AMBIENTALE: SÌ ALLA SCIENZA CONDIVISA E ATTENDIBILE, NO ALLO SPRECO DI RISORSE E ALLE FAKE NEWS!

24 Settembre 2022 10:00 - 11:15

Di quale Scienza abbiamo bisogno per affrontare le allarmanti conseguenze di cambiamenti climatici, inquinamento e degrado ambientale? L’unica risposta possibile è la Scienza Aperta, trasparente, condivisa, attendibile e accessibile a tutti, rispettosa della proprietà intellettuale e della riservatezza. L’unica Scienza in grado di ottimizzare tempi e costi della ricerca. L’evento è organizzato dal Centro Nazionale Dati Oceanografici all’OGS, che da sempre lavora per la Scienza Aperta, salvaguardando e rendendo accessibili dati marini di qualità, essenziali per fronteggiare la crisi ambientale globale.

CRESCERE ATTRAVERSO L’AIUTO: L’IMPORTANZA DEL VOLONTARIATO NELLA QUOTIDIANITÀ DEI PIÙ GIOVANI

24 Settembre 2022 10:00 - 11:15 Sala Bazlen

Il volontariato produce un profondo cambiamento sociale attraverso la solidarietà che anima le sue relazioni, creando un ambiente inclusivo. Questo permette a ciascuno di essere sostenuto nelle proprie capacità e fragilità. Sensibilizzare i giovani al volontariato significa far nascere in loro il desiderio di crescere attraverso l’aiuto che possono donare agli altri.
A.B.C. racconta la propria esperienza e presenta il progetto che realizzerà nelle scuole primarie e secondarie. Per incontrare e affiancare ABC Burlo, sarà presente il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Trieste.

ETICA DELLA SOSTENIBILITÀ NELLE CITTÀ DI DOMANI

24 Settembre 2022 11:30 - 12:45 Museo Revoltella

Oggi le città sono difficilmente sostenibili, sia dal punto di vista ambientale che della qualità della vita. Molte politiche quindi vanno nella direzione di una transizione che, cambiando gli attuali paradigmi di mobilità, consumo energetico e urbanizzazione, possa renderle più sostenibili. La transizione verso la sostenibilità però è anche una scelta etica, che nasce dalla richiesta di città più vivibili e “green”. Scopriremo come si può arrivare a questa transizione analizzando il futuro nei trasporti, nella produzione e nel consumo di energia, e nelle scelte ambientali.

OPEN DATA E DATA REUSE PER L’INNOVAZIONE

24 Settembre 2022 15:00 - 16:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Sala di Rappresentanza

La discussione sui dati ha messo in evidenza nuovi aspetti: da partnership in cui i dati, anche raccolti da privati, sono resi accessibili a più attori esterni, all’uso diverso di dati già esistenti, nella convinzione che ciò aumenti il bene comune a beneficio di tutta la società. Il Data Act della Commissione Europea promuove l’innovazione e la creazione di modelli data-driven in tutti i settori economici. In questo processo, la partecipazione dei cittadini è fondamentale per la validazione sociale del riutilizzo dei dati.

AGILE: UNA MISSIONE DI SUCCESSO

24 Settembre 2022 15:00 - 16:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Sala Predonzani

AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è una missione dell’Agenzia Spaziale Italiana. È stata realizzata grazie al contributo fondamentale dell’INFN e dell’INAF. La missione, progettata per rimanere in orbita 2 anni, è ancora attiva dopo 15 anni. Il cuore dell’esperimento è stato realizzato a Trieste. Nella conferenza verranno presentati i risultati principali di questo gioiello del nostro territorio.

MEDICINA E ALTRI SAPERI, PER UNA CURA PIÙ EFFICACE

24 Settembre 2022 15:00 - 16:15 Museo Revoltella

Non è scontato pensare alla cura della persona come ad una pratica che chiami in causa la reciprocità. L’essere umano però è sempre coinvolto in una relazione. Nel panel questi concetti verranno utilizzati per generare un nuovo paradigma di cura e nuovi modelli decisionali da sperimentare in vari ambiti (clinico, pedagogico, medico etc.). I relatori, professionisti e studiosi di diverse discipline, presenteranno aspetti teorici ed esperienziali del loro lavoro in un’ottica di reciprocità, illustrando un insieme comune di best practice o da mettere in campo nella ricerca futura.

DALLO STATISTICAL LEARNING ALL’AI: ANCHE I TECNOLOGI HANNO LE LORO RESPONSABILITÀ

24 Settembre 2022 16:30 - 17:45 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Dalla salute alla mobilità, dal lavoro alla comunicazione interpersonale, le tecnologie che sfruttano i dati sono sempre più centrali in molti aspetti della nostra quotidianità. In molti casi ci affidiamo a uno o più algoritmi per velocizzare e ottimizzare processi e per trovare soluzioni a problemi complessi. Ma cosa accade se il dato che raccogliamo non rispecchia la realtà? Come ci si comporta se è il dato a indurre a una distorsione dell’informazione? Fondamentale è il ruolo dei tecnologi, ricercatori e scienziati che sviluppano e in qualche modo “governano” le macchine.

TECNOLOGIA QUANTISTICA: È UNA NUOVA RIVOLUZIONE?

24 Settembre 2022 16:30 - 17:45 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Le tecnologie quantistiche passano ora dai laboratori al mercato. Si chiama Seconda Rivoluzione Quantistica; la prima negli anni ’50 ha cambiato drasticamente la nostra società portando i laser, i transistor, il GPS, la diagnostica e radiologia… È difficile immaginare il mondo senza tutto questo. Ora prevediamo un secondo cambiamento di questo tipo. La European Quantum Flagship ha scritto un Manifesto Quantistico che delinea i benefici per la nostra società. In questo panel discuteremo dell’impatto desiderato della rivoluzione quantistica e dei nostri limiti nel controllarla.

L’ESSERE UMANO NON SERVE PIÙ? PER UN’INTELLIGENZA ETICA DELL’ARTIFICIALE 

24 Settembre 2022 18:00 - 19:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

L’intelligenza artificiale riflette e influenza il modo di concepire le interazioni tra noi e il mondo. Cercando di andare oltre l’opposizione naturale-artificiale e l’allarmismo apocalittico, un’etica per l’IA dovrebbe mirare a un equilibrio propositivo tra le opportunità che l’IA offre e il controllo trasparente e responsabile dei suoi sviluppi ed effetti. L’orientamento ai diritti umani, filosoficamente aperto e partecipato in sede politico-sociale, permette di cogliere ciò che è pienamente umano, condizione affinché le macchine siano pienamente macchine.

IL PARADOSSO DELLA DIETA NELL’ALLERGIA ALIMENTARE

24 Settembre 2022 18:00 - 19:15 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

L’allergia alimentare rimanda tradizionalmente alla necessità di eliminare l’alimento colpevole dalla dieta. Le indicazioni derivate dai più recenti studi scientifici vanno, però, nella direzione opposta. Oggi si ritiene che per diminuire il rischio di sviluppare allergia sia meglio abituare i bimbi fin dallo svezzamento ai cibi che più spesso causano la causano (latte, uovo, grano,…). Inoltre, se l’allergia è già presente, introdurre nella dieta quotidiana piccole quantità dell’alimento offendente favorisce il superamento del problema. Si va verso una dieta inclusiva come terapia!