Home » Spazio 12. La banchina dell’innovazione

Spazio 12. La banchina dell’innovazione

Ricerca e innovazione nel grande laboratorio allestito in Piazza dell’Unità da AREA Science Park. Un viaggio alla scoperta delle realtà del parco scientifico e tecnologico di Trieste con una particolare attenzione al tema del mare tra ricerca e innovazione.

Laboratori creativi dedicati al mare organizzati da AREA Science Park e Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale. Per partecipare è necessaria la prenotazione, compilando il modulo sottostante.

Sabato 23 settembre, ore 10.00, 10.30
Disegnare con la sabbia
A cura di Nadia Ischia
Laboratori di sand art. lntroduzione alla tecnica e piccoli consigli per continuare a giocare anche a casa. I bambini potranno sperimentare la tecnica imparando a realizzare un’immagine e a costruire una piccola scatola per le animazioni di sabbia. Laboratori della durata di 30 minuti per bambini di età compresa 6-11 anni.

Sabato 23 settembre, ore 11.00, 11.50
Mettiamo in scena il porto!
A cura di Annalisa Metus
Laboratorio di cartotecnica: i bambini costruiranno con la carta e il cartoncino un teatrino pop up per mettere in scena gli elementi del porto: le navi, le grandi gru e i container colorati. Laboratori della durata di 40 minuti per bambini di età compresa     4-10 anni, accompagnati da un adulto.

Sabato 23 settembre, ore 15.00, 15.50
Costruiamo il castello di miramare!
A cura di Annalisa Metus
Laboratorio di cartotecnica liberamente ispirato al libro “Al castello di Miramare”, alla presenza dell’autrice Costanza Grassi. I bambini realizzeranno uno scenario pop up dedicato non solo al castello, ma anche al parco e al mare che lo circonda. Laboratorio della durata di 40 minuti per bambini di età compresa 4-10 anni, accompagnati da un adulto.

Sabato 23 settembre ore 16.30, 17.15, 18.00
La scimmia nuda al mare
A cura di Marco Francese, Shoreline
Cosa e quanto conosciamo dell’ambiente marino? Quali dei nostri comportamenti possono avere conseguenze sulla vita delle comunità che abitano il mare e le coste limitrofe? I laboratori di eco-comportamenti, dedicati a frequentatori delle coste e amanti del mare,  cercano di rispondere a queste e altre curiosità. I partecipanti potranno vedere piccoli organismi marini vivi, potranno scoprire il nostro impatto su ambienti estremi come quelli di confine tra area e acqua o fondo e superficie e, infine, potranno prendere parte a piccoli esperimenti di eco-tossicologia. Laboratorio della durata di 35 minuti, per famiglie.

Sabato 23  settembre, ore 20.30 – 22.00
Spettacolo “ImmagiMare. Animazioni e avventure dai mondi sommersi”
Reading dedicati al tema del mare accompagnati da disegni di sabbia.
Testi originali di Pietro Spirito
Disegni di Nadia Ischia
Letture e regia di Elke Burul
Musica Max Jurcev

Chiamiamo Terra il nostro pianeta, ma dovremmo chiamarlo Mare. Vista dallo spazio la Terra appare come un pianeta blu, la sua superficie è coperta per il 71 per cento da oceani e mari, sotto i quali c’è un altro pianeta sommerso in gran parte ancora da esplorare. ImmagiMare è un breve viaggio in quattro tappe in questa dimensione, una piccola finestra aperta sul rapporto tra l’uomo e il mare: uno sguardo sui territori sottomarini  sconosciuti, l’incontro ancestrale con il Grande Squalo Bianco, il rapporto tra l’uomo e il mare attraverso la pesca, naufragi e tracce  lasciate dalla  Storia sul fondo del mare. I brani letti sono di Pietro Spirito, giornalista e scrittore: Il mare un pianeta da esplorare (Lettura di brani da “L’antenato sotto il mare”, Ed. Guanda); Un tuffo nella preistoria, a tu per tu con il Grande Squalo Bianco. (Lettura di brani da “Squali!”, Ed. Greco&Greco); L’uomo e il mare, la pesca nel Golfo di Trieste (Lettura di brani da “La fabbrica del mare”, Ed. Trart); Il mare e la Storia, il naufragio del Baron Gautsch (Lettura di brani da “L’ultimo viaggio del Baron Gautsch”, Ed. Lint).

[jotform id=”72464476470361″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.