Home » SAPORI MOLECOLARI. LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI: MIELE, CAFFÈ, OLIO D’OLIVA

SAPORI MOLECOLARI. LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI: MIELE, CAFFÈ, OLIO D’OLIVA

A cura del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche, in collaborazione con Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS); Parovel vigneti oliveti 1898; Illycaffè s.p.a.; Demus s.p.a, Consorzio Apicoltori della provincia di Trieste / Čebelarski Konzorcij za Tržaško Pokrajino; ARCO Solutions s.r.l.; Agilent Technologies Italia s.p.a.

BIO:

Il team è composto da ricercatori e docenti del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche del CEB – Centro di Eccellenza in Biocristallografia (rappresentazione molecolare); del Laboratorio di chimica delle sostanze naturali e bioorganica (caffè); del Laboratorio di merceologia del Dipartimento di Economia Aziendale Matematica e Statistica (olio); dei laboratori di chimica analitica ed ambientale (miele).

ABSTRACT:

I profumi e i sapori degli alimenti dipendono dalle caratteristiche chimiche delle specie molecolari che li compongono. Il cervello ha la capacità di elaborare, attraverso la mediazione dei recettori molecolari presenti nella bocca e nel naso, una percezione organolettica complessa che ci consente di riconoscere i vari cibi e di poterli apprezzare in tutte le loro varie sfumature di sapore. Nello spazio espositivo verranno presentate alcune ricerche di chimica degli alimenti, svolte in collaborazione con le imprese del territorio. I visitatori potranno partecipare a esperimenti e attività interattive sulla chimica del gusto e la tipizzazione dei prodotti. Le attività si concentreranno in particolare su tre prodotti importanti per la città di Trieste: il caffè (dai commerci portuali), l’olio (dal territorio coltivato) e il miele (dal territorio naturale). Alcune molecole presenti nel caffè, nell’olio e nel miele, saranno rappresentate tridimensionalmente da ologrammi e stampe 3D.