Home » MAQÔR: PER UN FUTURO ANTERIORE DEL PAESAGGIO AGRICOLO

MAQÔR: PER UN FUTURO ANTERIORE DEL PAESAGGIO AGRICOLO

A cura del Dipartimento di Ingegneria e Architettura 

BIO:

Gianluca Calligaris e Lorenzo Rigonat si laureano presso l’Università degli Studi di Trieste in Scienze dell’architettura con la tesi “Maqôr, per un futuro anteriore del paesaggio agricolo”. Il lavoro di tesi si concentra su un ambito paesaggistico, quello della campagna, spesso mal interpretato e dalla difficile definizione. Al lavoro di analisi, svolta con la supervisione del prof. Adriano Venudo, è seguita la fase di progettazione coordinata dal prof. Giovanni Fraziano, non solo utilizzando gli strumenti propri dell’architettura ma anche utilizzando il linguaggio della narrazione.

ABSTRACT:

Secondo recenti analisi delle Nazioni Unite, nel prossimo futuro, due persone su tre abiteranno in città. Quale futuro per il rimanente terzo? La campagna, un tempo lontana e mite, è ora un territorio organizzato su una ripetizione di monocolture, rifiuti, merci, informazioni e persone, in maniera analoga a quanto succede negli agglomerati urbani. Ma una strada diversa è possibile: un’agricoltura in cui l’architettura aiuta a ripensare tempi e consumi, regolando l’uso delle risorse idriche e la produzione alimentare; una nuova immagine agricola in cui il rapporto fra tempo libero e lavoro, fra uomo e terra, viene completamente ripensato. A Trieste Next sarà presentato un racconto multimediale e inedito di questo microcosmo rurale e un estratto della ricerca sul territorio agricolo del Nord Est italiano. Il pubblico potrà inoltre osservare alcuni tra i primi esperimenti sulle tecniche di agricoltura idroponica, un metodo di coltivazione in assenza di terra, in cui tutte le sostanze nutritive vengono disciolte e somministrate direttamente nell’acqua.