a
Maria Pia
Casarini
Nata a Milano, ha mantenuto molti contatti con l’Italia anche dopo essersi trasferita a Cambridge, dove ha trascorso oltre 40 anni assieme al marito, l’oceanografo polare Peter Wadhams, studioso di fisica degli oceani. Laureata all’Università Cattolica di Milano in Lingue e Letterature Moderne, e successivamente in Lettere Moderne, ha poi conseguito un Master in Studi Polari all’Università di Cambridge, proseguendo poi la sua ricerca in Storia Polare allo Scott Polar Research Institute. Ha partecipato a 10 spedizioni polari di ricerca, otto in Artico e due in Antartide. La prima di queste, di tre mesi nell’inverno antartico a bordo della nave di ricerca tedesca “Polarstern”, è stata descritta nel suo libro “Unternehmen Polarstern” (Econ Verlag). Come “lecturer” a bordo di navi è stata al Polo Nord e attraverso il Passaggio a Nordovest. Dal 2011 al 2016 ha diretto l’Istituto Geografico Polare “Silvio Zavatti” a Fermo. Dal 1990 è Fellow della Royal Geographical Society, Londra, e dal 1992 è membro della Society of Woman Geographers di Washington DC, USA (attualmente nel comitato direttivo); è anche membro della James Caird Society e della Royal Scottish Geographical Society. È vice-Presidente di Polar Educators International (USA). Ha preso parte al COP 22 di Marrakech (two YouTube conferences). Partecipa ogni anno con conferenze su invito al Festival Scientifico delle Orcadi, Kirkwall, Scozia. Ha tradotto in italiano “A Farewell to Ice” (Addio ai ghiacci) per Bollati Boringhieri, e ha collaborato alla traduzione italiana del docufilm di Leonardo Di Caprio “Ice on Fire” (HBO).
sabato 28 settembre 2019 / ore 18:00 - 19:15
Teatro Miela
Farewell to ice
Keynote lecture di
Peter Wadhams, già docente di Ocean Physics University of Cambridge, autore di "Addio ai ghiacci" (Bollati Boringhieri), finalista al Premio Galileo 2019
Con la partecipazione di
Maria Pia Casarini, già direttore istituto Geografico Polare "Silvio Zavatti" di Fermo, vice-presidente Polar Educators International
Conduce
Antonio Maconi, direttore Trieste Next