a
Federico
Faggin
Dopo avere conseguito nel 1960 il diploma di perito industriale all'Istituto Tecnico Industriale a Vicenza, inizia subito ad occuparsi di calcolatori presso la Olivetti di Borgolombardo, all'epoca tra le industrie all'avanguardia nel settore, contribuendo alla progettazione ed infine dirigendo il progetto di un piccolo computer elettronico digitale a transistori. Si laurea in fisica nel 1965 all'Università di Padova dove viene subito nominato assistente incaricato. Viene assunto nel 1967 dalla SGS-Fairchild (oggi STMicroelectronics), dove sviluppa la prima tecnologia di processo per la fabbricazione di circuiti integrati MOS (Metal Oxide Semiconductor) e progetta i primi due circuiti integrati commerciali MOS. Inviato in California Presso la divisione statunitense della SGS/Fairchild, si dedica allo sviluppo dell'originale MOS Silicon Gate Technology, la prima tecnologia di processo del mondo per la fabbricazione di circuiti integrati con gate auto-allineante e al progetto del primo circuito integrato commerciale, il Fairchild 3708. Sviluppa anche il processo di silicon gate a N-channel e lavora a processi avanzati di CMOS e BiCMOS con silicon gate. Nel 1970 passa alla Intel dove, assieme a Ted Hoff e Stanley Mazor, realizza quello che ufficialmente è conosciuto come il primo microprocessore della storia: l'Intel 4004 (1974). Nel 1973 Faggin diventa manager responsabile di tutta l'attività di circuiti MOS (ad eccezione delle memorie dinamiche RAM). Sotto la sua guida vengono sviluppati più di 25 circuiti integrati commerciali, inclusi il 2102A, la prima memoria statica RAM ad alta velocità. Nel 1974 abbandona l'Intel e fonda la ZiLOG, la prima società dedicata esclusivamente alla produzione di microprocessori. Nel 1976 introduce Il primo e più famoso prodotto della Zilog, il microprocessore Z80. Nel 1982 fonda la Cygnet Technologies con la quale progetta e produce il Communication CoSystem un innovativo telefono intelligente per la trasmissione di voce e dati. Nel 1986 diventa uno dei fondatori della Synaptics, la ditta che ha creato il touchpad per il personal computer e il touchscreen per i telefoni intelligenti; è stato Chief Executive Officer dal 1987 al 1999 ed è stato Chairman of the Board of Directors dal gennaio 1999 a luglio 2010. Nel 2003 Faggin è diventato amministratore delegato della Foveon, una ditta di sensori di imagine molto avanzati, fino alla sua acquisizione nel 2008. Nel 2011 ha fondato la "Federico and Elvia Faggin Foundation", un'organizzazione no-profit dedicata allo studio scientifico della coscienza attraverso la sponsorizzazione di programmi di ricerca teorica e sperimentale presso università e istituti di ricerca statunitensi. Il 19 ottobre 2010 Faggin ha ricevuto la Medaglia Nazionale per la Tecnologia e l'Innovazione (National medal of technology and innovation) direttamente dal presidente degli Stati Uniti d'America, Barack Obama, per l'invenzione del microprocessore.

 
venerdì 27 settembre 2019 / ore 21:00 - 22:15
Teatro Miela
Le intelligenze dell’uomo e del computer

Federico Faggin, fisico, inventore e imprenditore italiano emigrato in USA
dialoga con
Gabriele Beccaria, giornalista, responsabile inserti Tuttoscienze e Tuttosalute de La Stampa