a
Davide
Melisi
Professore associato di Oncologia medica e responsabile dell’unità di ricerca di Oncologia Clinica Molecolare dell’Apparato Digerente, Università degli Studi di Verona. Incarico Dirigenziale di Alta Specializzazione nei tumori dell’apparato digerente epatobilio-pancreatici, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. Sin dalla sua formazione presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e durante le esperienze lavorative presso l’MD Anderson Cancer Center di Houston, TX, USA, l’Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Napoli ed, oggi, all'Università degli Studi di Verona, il Prof. Melisi si è interessato di ricerca oncologica di base, traslazionale e clinica, occupandosi dello sviluppo sia preclinico che clinico di nuove strategie terapeutiche, in particolare, per le neoplasie del tratto digerente. Tra gli altri, ha ricevuto uno dei finanziamenti più prestigiosi e competitivi dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC), lo Start-Up grant, “il più grande finanziamento dedicato alla nascita di nuove unità di ricerca sotto la
guida di giovani ricercatori di talento che cerchino la possibilità di diventare scienziati indipendenti in Italia dopo un'esperienza all’estero di successo”. I principali progetti della sua unita’ di ricerca sono tesi all’identificazione dei meccanismi molecolari responsabili per la resistenza delle neoplasie del tratto digerente ai classici agenti chemioterapici ed ai più recenti farmaci a bersaglio molecolare ed immunoterapici. Presso l’unità di sperimentazioni di fase I “Centro di Ricerche Cliniche” di Verona, il Prof. Melisi è principal
investigator di numerosi studi clinici di fase precoce per terapie sperimentali in oncologia. Nella sua carriera, il Prof. Melisi ha ricevuto numerose borse di studio, premi e onorificenze tra cui il grado di Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana.
domenica 29 settembre 2019 / ore 11:30 - 12:45
Teatro Miela
What’s Next? Il futuro della ricerca sul cancro
Intervengono
Barbara Belletti, ricercatrice biologa SOC di Oncologia Molecolare Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (CRO), IRCCS
Giannino Del Sal, docente di Biologia applicata Università di Trieste, responsabile programma ricerca segnalazione, microambiente tumorale e metabolismo cellulare IFOM-Istituto FIRC di Oncologia molecolare di Milano
Davide Melisi, docente di Oncologia Medica Università di Verona
Anna Mondino, capo unità di ricerca Attivazione linfocitaria, IRCCS Ospedale San Raffaele
Luca Vago, capo unità di ricerca Immunogenetica, genomica e immunobiologia delle leucemie, IRCCS Ospedale San Raffaele
Modera
Marco Pivato, giornalista medico-scientifico Tuttoscienze de La Stampa, autore di "Usare il cervello. Ciò che la scienza può insegnare alla politica" (La nave di Teseo)