Roberto
Poli
È professore ordinario dell’Università di Trento. Ha ottenuto la prima Cattedra UNESCO al mondo sui sistemi anticipanti, insegna Previsione sociale e dirige il master in Previsione sociale organizzato dal Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell’Università di Trento. Poli è editor-in-chief di Axiomathes (Springer) e appartiene ai comitati editoriali di molte riviste (fra cui Futures e European Journal of Future Research). Ha coordinato il progetto europeo Life FRANCA sull’anticipazione di rischi alluvionali. Poli è fellow della WAAS—World Academy of Art and Science e dello STIAS—Stellenbosch Institute for Advanced Study. È Presidente di AFI-associazione dei Futuristi Italiani e di –skopìa, start up innovativa dell’Università di Trento che offre servizi di anticipazione a livello professionale. Poli ha pubblicato 7 volumi; l’ultimo è Lavorare con il futuro, Milano, Egea 2019. È editor-in-chief dell’Handbook of Anticipation (Springer). Ha editato più di 20 volumi o numeri speciali di riviste e pubblicato più di 250 lavori scientifici.
venerdì 24 settembre 2021 / ore 15:00 - 16:15
Museo Revoltella
LEARNING CITY E APPRENDIMENTO PERMANENTE IN UN CONTESTO GLOBALE
Intervengono
Andrea Capozzucca, direttore scientifico Fermhamente - Festival della Scienza
Carlotta Cesco Gaspere, responsabile Posizione Organizzativa Ufficio affari europei, internazionali e della cooperazione, Comune di Trieste
Christina Drew, funzionario Unesco
Orna Mager, direttrice Centro multisciplinare Modi'In Reut Maccabim
Roberto Poli, docente di Previsione sociale e Epistemologia delle scienze sociali Università di Trento, titolare Cattedra UNESCO sui sistemi anticipanti
Ketty Segatti, vicedirettore centrale Direzione centrale lavoro, formazione istruzione e famiglia Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Autorità di Gestione del Programma Fondo Sociale Europeo 2014-2020