Paolo
Vineis
E' professore ordinario di Epidemiologia Ambientale presso l'Imperial College di Londra e Visiting Professor all’Istituto Italiano di Tecnologia (Genova). Svolge ricerca nel campo dell'epidemiologia molecolare e le sue attività più recenti si concentrano sull'analisi di biomarcatori di rischio di malattia, su esposizioni complesse e su marcatori intermedi derivati dall’uso di piattaforme omiche in ampi studi epidemiologici. Tra le sue attività si annoverano anche ricerche sull'effetto del cambiamento climatico sulle malattie non trasmissibili in Bangladesh. E’ coordinatore di due grandi progetti finanziati dalla Commissione europea: Exposomics (sugli effetti molecolari dell’inquinamento atmosferico) e Lifepath (H2020, su disuguaglianze socioeconomiche ed invecchiamento), entrambi basati sull’utilizzo di tecnologie omiche. Vineis è coordinatore o co-investigator in altri progetti internazionali. Ha al suo attivo più di 1000 pubblicazioni su riviste come Nature, Science, Lancet e Lancet Oncology (H-index 138), nonché autore del libro : “Health without Borders. Epidemics in the Era of Globalization” Springer ed. 2017.
sabato 26 settembre 2020 / ore 18:00 - 19:15
Teatro Miela
LA PREVENZIONE CI SALVERÀ?
In occasione della presentazione di "Prevenire. Manifesto per una tecnopolitica" (Einaudi)
Intervengono gli autori
Luca Carra, direttore di Scienzainrete
Roberto Cingolani, corporate chief technology and innovation officer Leonardo
Paolo Vineis, docente di Environmental epidemiology Imperial College di Londra, vicepresidente Consiglio Superiore di Sanità