Home

Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo evento è passato.

Le nuove frontiere dell’osservazione degli oceani

24 settembre 2016 | Ore 15:00 - 16:30

Intervento di Pierre-Marie Poulain, ricercatore Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS di Trieste. Introduce e modera Maria Cristina Pedicchio, presidente Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS di Trieste.

A cura di Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS di Trieste

Galleggianti di superficie, profilatori e alianti sottomarini sono alcuni dei sistemi di monitoraggio autonomi e mobili che permettono di osservare mare e oceani. Queste tecnologie stanno radicalmente modificando le metodologie di indagine nell’ambiente marino, aprendo possibilità di ricerca inimmaginabili fino a pochi anni fa. Si tratta infatti di sistemi di monitoraggio automatico a lungo termine che diventeranno una risorsa fondamentale di informazione per studiare il sistema climatico e lo stato di salute del mare, degli oceani e degli organismi che ci vivono. 

PIERRE-MARIE POULAIN. Ricercatore presso la sezione di oceanografia dell’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS di Trieste. Si è laureato all’Università di Liegi e ha ottenuto il dottorato di ricerca presso la University of California di San Diego. Attualmente si occupa dello studio della circolazione delle masse d’acqua in mari e oceani e delle dinamiche costiere attraverso tecniche di misurazione autonome (drifters, floats e glider).

Dettagli

Data:
24 settembre 2016
Ora:
15:00 - 16:30

Luogo

Sala Predonzani | Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
piazza Unità d'Italia 1
Trieste, TS Italy
+ Google Map: