Home

Caricamento Eventi

« Scopri tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Caffè delle Scienze

21 settembre 2017 | Ore 17:00 - 18:15

SOLD OUT | REGISTRAZIONI ONLINE CHIUSE. Biodiversità, conservazione e Aree Marine Protette: Antonio Terlizzi, docente di Zoologia, Università di Trieste. Restauro di foreste marine: Sara Kaleb, ricercatrice, Università di Trieste. Un mare di plastica. Gli sconvolgenti risultati di una missione scientifica attraverso il passaggio a Nord Ovest: Franco Borgogno, giornalista, fotografo e guida naturalistica. Modera Valentina Tirelli, ricercatrice, Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS. A cura di Università di Trieste.

Sara Kaleb illustra il tema del restauro di foreste marine. Le foreste marine sono l’habitat in cui si sviluppa la biodiversità nella fascia costiera. Fino a pochi anni fa erano diffuse e ben rappresentate lungo le coste del Friuli Venezia Giulia e in particolare all’interno dell’Area Marina Protetta di Miramare. Attualmente le specie che formano le foreste marine sono in forte scomparsa in tutto l’Adriatico e nel Golfo di Trieste sono diventate molto rare. Il restauro di specie vulnerabili limita la perdita di specie ecologicamente importanti, in accordo con la Strategia Europea per la Biodiversità.
L’incontro prosegue con Antonio Terlizzi su biodiversità, conservazione e Aree Marine Protette. La presenza, la varietà e l’abbondanza delle specie nei sistemi marino-costieri sono il risultato di equilibri dinamici complessi determinati da diversi fattori ambientali, incluso il disturbo generato da attività umane.
Comprendere la biodiversità, definirla ed esprimerla in maniera quantitativa è probabilmente l’approccio più corretto per capire quanto l’uomo stia alterando tali equilibri e il funzionamento degli ecosistemi marini. Lo studio della biodiversità può contribuire a impostare nella maniera più corretta politiche di gestione sostenibile delle risorse, conservazione e riduzione degli impatti. Le Aree Marine Protette possono, se disegnate e gestite in modo opportuno, rappresentare un valido strumento per limitare i danni prodotti dall’uomo ed essere un laboratorio naturale per la comprensione dell’importanza della biodiversità nel funzionamento degli ecosistemi marini.
In occasione dell’incontro viene presentato anche il libro di Franco Borgogno, giornalista, fotografo e guida naturalistica, dal titolo “Un mare di plastica. Gli sconvolgenti risultati di una missione scientifica attraverso il passaggio a Nord Ovest”.

Le registrazioni online per questo evento sono chiuse: eventuali posti disponibili in sala verranno messi a disposizione del pubblico a partire da 15 minuti prima dell’inizio dell’appuntamento. Per scoprire gli altri appuntamenti in programma giovedì pomeriggio, clicca qui

Dettagli

Data:
21 settembre 2017
Ora:
17:00 - 18:15

Luogo

Caffè Tommaseo
Riva Tre Novembre 5
Trieste, Italia